Un angioma piano o comunemente chiamato”voglia di vino”,è un a proliferazione dei vasi capillari sotto la pelle: una malformazione genetica, che appare già alla nascita o compare durante la vita.
Negli angiomi, capillari presenti nel derma, il tessuto sotto l’epidermide, crescono in maniera anormale: si suddividono, si ramificano, proliferano. Oltre ad aumentare di numero, crescono di volume e portano più sangue. Questo fitto intreccio di capillari, quindi, sulla pelle ci appare come una macchia violacea o rossastra.

È abbastanza diffuso tra i neonati e, spesso, tende a regredire in modo spontaneo. Tuttavia questo non sempre accade. Per il trattamento degli angiomi si ricorre alla laser-terapia, tecnica con cui si ottengono i risultati migliori. Con il laser vascolare, che altro non è che un raggio di luce molto concentrato, si puntano i vasi sanguigni dell’angioma che sono cauterizzati attraverso impulsi laser rapidi, potenti e molto precisi. Così vasi sanguigni dell’angioma si chiudono e cicatrizzano definitivamente. Questo provoca, in definitiva, la scomparsa della  voglia di vino in modo rapido e indolore.

Per una corretta diagnosi risulta fondamentale l’inquadramento clinico della malformazione nel corso della prima visita. Oltre a una visita generale completa, saranno attuate tutte quelle procedure diagnostiche, non invasive, allo scopo di definire meglio le caratteristiche della lesione, e che consentiranno di standardizzare meglio la terapia.